Faq

Il sistema può funzionare con qualsiasi generatore di calore?

Il sistema THERMODUL può funzionare con qualsiasi caldaia, con pompa di calore, termocamino, termostufa, non richiede una tecnologia particolare.

Può usufruire del beneficio fiscale previsto per il risparmio energetico?

Può usufruire della detrazione fiscale solo se si prevede anche la sostituzione della caldaia esistente con una a condensazione e se si installano le elettrovalvole o valvole termostatiche

Perché permette di risparmiare?

Innanzitutto per il bassissimo contenuto d’acqua all’interno dell’impianto, in questo modo la caldaia funziona per meno tempo per portare a regime l’impianto. L’uniformità di distribuzione del calore e l’assenza di stratificazioni verso l’alto, consentono di tenere il termostato 1-2°C più basso rispetto al sistema tradizionale.

Si mette soltanto sulle pareti esterne?

Il sistema va dimensionato in funzione delle dispersioni termiche dell’immobile. Si predispone uno schema di posa che darà priorità alle pareti esterne estendendo poi a quelle interne fino al raggiungimento delle quantità necessarie.

Posso avere una temperatura diversa per ogni stanza?

E’ possibile predisponendo un attacco per stanza collegato ad un collettore di distribuzione comandato da un termostato oppure al kit di predisposizione di Hekos

Posso incassarlo a parete?

E’ possibile incassarlo a parete senza pregiudicare l’emissione termica del sistema.

Posso installarlo se ho pareti curve?

I profili possono essere curvati fino ad 1 metro di raggio.

Quali sono le tinte possibili?

Le tinte standard sono il bianco RAL9010, il bronzo scuro e l’ossidato naturale. Sono poi disponibili le tinte RAL e altre tinte speciali che potete visionare nella sezione modelli oppure scaricando la tabella tinte

Sporca i muri?

Non sporca i muri perché la parte convettiva è minima e lenta tale da non trascinare polveri.

Quanta acqua contiene l'impianto?

Il sistema contiene circa 30 cl/m di acqua tra mandata e ritorno. A parità di emissione termica contiene 1/5 d’acqua di un tradizionale termosifone.

Perché è riconosciuto InBioedilizia?

Per la sua particolare distribuzione del calore uniforme e per essere un sistema salubre, che non trascina polveri e non secca l’aria.

Posso realizzare un impianto misto?

È possibile installare il sistema anche se in altri locali è previsto un altro tipo di riscaldamento oppure anche ad integrazione di un impianto già installato.

Come completo le pareti non riscaldate?

E’ possibile completare le pareti non riscaldate da THERMODUL con il solo elemento di arredamento

Se ho un armadio molto grande si mette lo stesso il sistema dietro?

Se l’armadio è posizionato su una parete esterna particolarmente disperdente consigliamo ugualmente l’installazione del sistema sul retro, in questo modo non si avrà un effetto radiante diretto, ma il battiscopa andrà ad agire sulla struttura andando a combattere le dispersioni date dalla parete esterna.

Crea problemi ai mobili?

No, se distanziamo i mobili di almeno 1 cm dalla mascherina del battiscopa non mi crea alcun tipo di problema agli arredi e non si compromette l’emissione termica del sistema.

Posso installarlo sulla parte bassa della cucina?

Il sistema può essere installato anche sullo zoccolo degli arredi fissi tipo cucine, librerie, armadi. Questa soluzione non compromette l’emissione termica e non rovina i mobili.

Cos’è la soluzione doppia orizzontale?

È una soluzione utilizzata per riscaldare i grandi volumi quali chiese, palestre, scuole, asili oppure qualora il fabbisogno termico sia talmente elevato da non essere soddisfatto dalla soluzione standard

Cos’è la soluzione doppia verticale?

È la soluzione di Hekos per bagni e cucine e può essere dotata di astina porta salviette.

Cos’è la soluzione bifacciale?

È la soluzione da utilizzare qualora sia impossibile l’installazione a parete (vetrate, pareti con pietre a vista). Il sistema viene fissato a pavimento lasciando così libere le superfici verticali.

Quant’è il consumo del sistema elettrico?

Dipende dalla potenza che andiamo ad installare, le resistenze hanno un rendimento prossimo al 100%, quindi la potenza delle singole resistenze corrisponde con la potenza termica emessa.

Posso collegarlo ai pannelli fotovoltaici?

L’accoppiata con il fotovoltaico è la soluzione perfetta per il sistema elettrico, in questo modo si riducono i costi di gestione dell’impianto.

Può essere alimentato dai pannelli solari?

Si consiglia di utilizzare il solare termico ad integrazione di un’altra fonte di calore.

Cos’è l’EN442?

E’ la norma europea che stabilisce i parametri secondo i quali effettuare le prove di rendimento di un corpo scaldante. Il THERMODUL è stato provato presso il Laboratorio del Dipartimento di Energetica del Politecnico di Milano.

Quanto lungo può essere un circuito?

Con un attacco si può realizzare un circuito con lunghezza di mt.20 di nucleo riscaldante. Per lunghezze maggiori si consiglia di utilizzare più attacchi

È necessario sfiatare spesso l’impianto?

La bassa quantità d’acqua contenuta nell’impianto fa si che una volta sfiatato circuiti in fase di avvio impianto non serva ripetere l’operazione.

Può raffrescare?

Per problemi dovuti alla formazione di condensa, si preferisce non utilizzare il sistema come raffrescante.